Arte e ambiente

Piange ciò che ha fine

e ricomincia. Ciò che era

area erbosa, aperto spiazzo e si fa

cortile, bianco come cera,

chiuso in un decoro ch’è rancore[..]

Piange ciò che muta, anche

per farsi migliore.La luce

del futuro non cessa un solo istante

di ferirci.

—————————————-

Io sono una forza del Passato

Solo nella Tradizione è il mio amore.

(da Le Ceneri di Gramsci, Il pianto della scavatrice)

Chiara P. III D

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: